Formazione, leva strategica per installatori e impiantisti

Installatori e impiantisti richiedono proposte formative in grado di rispondere alle esigenze attuali e alla digital transformation. Da qui nasce la proposta di Assistal

formazione assistal

La formazione è un importante strumento di aggiornamento per i professionisti, specie per chi si occupa della installazione e gestione di impianti.

Da questa necessità si è mossa da tempo ASSISTAL (Associazione Nazionale Costruttori di Impianti e dei Servizi di Efficienza Energetica ESCo e Facility Management) associazione imprenditoriale di categoria aderente a Confindustria, che rappresenta le imprese specializzate nella progettazione, fornitura, installazione, gestione e manutenzione di impianti tecnologici. Lo esprime chiaramente già nel proprio sito web: “La formazione professionale dei lavoratori del settore impiantistico ha un ruolo di primaria importanza nell’ambito degli scopi statutari dell’associazione”.
Lo conferma la responsabile area Formazione, Maria Francesca Battisti: «la formazione è considerata una reale esigenza per le aziende di costruzione degli impianti».

L’associazione ha cercato di provvedere a quest’opera di conoscenza a beneficio di ogni addetto mediante interventi specifici di informazione «prima di tutto tramite un fattivo dialogo, attraverso incontri ad hoc, interventi educativi e formazione professionale permanente».

Perché è importante la formazione?

La stessa responsabile evidenzia il ruolo prioritario della formazione: «è necessaria per elevare il grado di conoscenza e di cultura non solo del singolo ma anche delle organizzazioni, oltre ad approfondire la tecnica, per migliorare, perfezionare le identità professionali dei lavoratori».

Da qui nasce la proposta formativa di Assistal, mirata in particolare agli addetti all’impiantistica ma non solo. «Parte dei percorsi formativi sono focalizzati sugli aspetti dell’efficienza energetica, del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili, sull’innovazione e sulla digitalizzazione, oltre alle certificazioni di nuove professioni. I percorsi dedicati riguardano anche gli specialisti di manutenzione degli impianti».

In quest’opera didattica si cerca anche di valorizzare i mestieri: «contiamo su corsi ad hoc per frigoristi, conduttori degli impianti termici, saldatori, installatori e manutentori di impianti tecnologici, operatori per la gestione delle cabine elettriche di trasformazione, operatori per la installazione degli impianti di climatizzazione – illustra Battisti – Una parte altrettanto importante della formazione riguarda il rispetto di tutti gli obblighi legati alla sicurezza e alla tutela dell’ambiente».

La formazione nell’era della digitalizzazione

Il tema della digitalizzazione è quanto mai importante oggi. Anche in questo Assistal assicura formazione specifica anche se c’è ancora molto da fare: «è un tema già approcciato dalle grandi aziende. Come associazione stiamo cercando di diffondere la cultura della digital transformation, lavorando anche sulla diffusione delle potenzialità e opportunità che può aprire. Certo, le realtà medie e soprattutto piccole vanno accompagnate in questo percorso evolutivo, abituandole a familiarizzare a questo nuovo contesto per ammodernare i loro processi».

Guardando in avanti e al 2019 appena cominciato, «oltre a consolidare quanto fatto finora, miglioreremo l’attività formativa attraverso piani finanziati dal Fondo Sociale Europeo, presentando progetti specifici. Incrementeremo progetti formativi attraverso la presentazione di piani dedicati al settore di competenza, su avvisi di fondi interprofessionali in particolare Fondimpresa; stiamo preparando piani formativi “settoriali” che offriranno la possibilità alle imprese aderenti di svolgere formazione continua, innovativa e cofinanziata».

Teoria e pratica insieme nella formazione su misura

Un’altra proposta è la formazione su misura. Si tratta, specifica la stessa Assistal: “di un’esperienza tesa a conseguire risultati concreti e migliorare lo sviluppo e la competitività dell’azienda attraverso la crescita professionale dei propri dipendenti.”

Con questo tipo di offerta formativa le aziende possono richiedere un intervento strutturato in base alle loro necessità e alle caratteristiche del mercato in cui operano. Le proposte formative contenute nel catalogo possono essere personalizzate e realizzate secondo modalità concordabili, anche per singole aziende, in sedi e date che rispondano alle specifiche necessità.

«Realizzare una formazione tecnica in azienda, insieme alle figure professionali preposte significa realizzare una formazione efficace e di valore», conclude Maria Francesca Battisti.

Andrea Ballocchi
Informazioni su Andrea Ballocchi 135 Articoli
Giornalista freelance, si occupa da anni di tematiche legate alle energie rinnovabili ed efficienza energetica, edilizia e in generale a tutto quanto è legato al concetto di sostenibilità. Appassionato praticante di ciclismo, è autore del libro “Una vita da gregario” (La Memoria del Mondo editrice, prefazione di Vincenzo Nibali) e di un manuale “manutenzione della bicicletta”, edito da Giunti/Demetra.