Mobotix: la videosorveglianza diventa un sistema complesso

Nel nuovo panorama della sicurezza, nascono sistemi completi di videosorveglianza passando da semplici telecamere a piattaforme informatiche: un’ opportunità anche per l'installatore

videosorveglianza telecamere Mx6 Mobotix

Il mercato della sicurezza cambia e si rinnova innanzitutto nell’approccio alla tecnologia. È soprattutto la videosorveglianza a dettarne i cambiamenti. Ne parliamo con Alberto Vasta, Regional Sales Manager Italy and Malta, presso Mobotix.

“Il mercato della sicurezza negli ultimi due anni si sta rivolgendo, a livello globale, ad applicazioni cosiddette intelligenti, che consentono di dare un valore aggiunto al sistema di videosorveglianza” racconta. “In particolare ci si sta concentrando sulla capacità di analisi delle videocamere, dove per analisi si intende tutto ciò che possa consentire di avere qualche dato in più rispetto alla mera visualizzazione: come il transito, anche quello con conteggio, l’individuazione di oggetti abbandonati o che vengono mossi, e ancora il rilevamento della velocità e delle targhe dei veicoli”.

alberto vasta MobotixSe fino a qualche tempo fa tutti questi elementi di analisi erano accessori alle videocamere, spiega Vasta, ed erano aggiunti attraverso software di terze parti, ora sono presenti direttamente sui sistemi, passando a un concetto di videosorveglianza come sistema completo, intelligente e integrato. Si tratta di “una vera e propria implementazione di applicazioni che in passato non esistevano.

Oggi il marchio che riesce a fornire più intelligenza a bordo risulta vincente”; e Mobotix è uno di questi brand.

Mobotix: total solution provider

Non è solo una questione di Internet of Things (IoT) – entrato a far parte delle soluzioni tecnologiche di Mobotix già da qualche anno – ovvero di integrazione della videocamera con altri sistemi, “ora il dato raccolto non è più il punto d’arrivo bensì il punto di partenza e l’integrazione dei vari sistemi in chiave IoT va a compendio e in aggiunta a un sistema più sofisticato”.

Si sposta così l’attenzione sulla parte software e in questo la multinazionale tedesca è stata lungimirante, “sin dall’inizio abbiamo fornito ai nostri clienti la possibilità di trovare tutte le possibili applicazioni legate all’analisi video già integrate a bordo e di disabilitare eventualmente quelle che non servissero o che non fossero di loro specifico interesse”.

Un’opportunità che distingue le soluzioni dell’azienda – che diventa così un total solution provider – da altre presenti sul mercato per le quali vale, invece, il meccanismo contrario, ovvero la necessità di aggiungere singole applicazioni accessorie a pagamento, tramite licenze separate.

Installatori: diventare specialisti di videosorveglianza

Il livello tecnologico raggiunto dalle soluzioni Mobotix implica anche un maggiore coinvolgimento delle figure professionali che installano queste tecnologie, alle quali si richiedono competenze specifiche.

“Non a caso per noi la formazione è un elemento primario da sempre” continua Vasta. “La nostra videocamera già di per sé non è una semplice telecamera ma una vera e propria piattaforma informatica che gestisce, per esempio, anche la comunicazione telefonica, trasformandosi in un computer con gli occhi. Oltre a essere dotata di custodie integrate, raffreddatori e staffe, non ha bisogno di licenze software, né di alcun software di gestione o, tanto meno, di un PC su cui farlo funzionare. Questo ci differenzia ulteriormente da tutti gli altri brand, proprio per la complessità delle applicazioni che siamo in grado di offrire. Per questo motivo, già da otto anni, abbiamo istituito percorsi di training dedicati agli installatori”.

Sono sezioni prevalentemente tecniche, bimestrali o trimestrali, con incontri costituiti da tre diverse giornate, che possono essere seguite in sequenza oppure in periodi diversi, a seguito dei quali l’installatore ottiene una certificazione da parte di Mobotix. Organizzate sinora dall’azienda insieme ai propri distributori, a partire da gennaio 2019 queste giornate formative saranno erogate direttamente da Mobotix, “a questo scopo abbiamo istituito anche una nuova risorsa che si occuperà proprio di training e di formazione tecnica”.

Le opportunità di un nuovo mercato

La formazione è indirizzata non solo agli specialisti del settore videosorveglianza, ma anche agli installatori elettrici generici.

“La prima giornata delle tre di training è dedicata al networking, quindi alle basi, per permettere agli installatori di avvicinarsi a una tecnologia come quella di Mobotix che è conosciuta per essere estremamente complessa. Il primo approccio deve essere quindi in termini di conoscenza. Agli installatori elettrici e agli integratori di sistemi spieghiamo innanzitutto quali sono le opportunità che le nostre soluzioni tecnologiche possono offrire in quanto piattaforma intelligente, rispetto alle normali telecamere passive e quale possa essere l’iter di formazione da seguire che possa consentire loro, oltre naturalmente a vendere il nostro marchio, anche di aprirsi nuove opportunità di mercato”.

Informazioni su Alessia Varalda 1015 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.