Videosorveglianza sotto la lente: come evolve?

I trend tecnologici che guidano il settore della sicurezza sono intelligenza, integrazione, convergenza e interconnessione: Ivan Castellan di RISCO Group

videosorveglianza e sicurezza Risco Group

Il mercato della videosorveglianza è uno dei più dinamici e variegati. Sono necessarie competenze e professionalità degli esperti e prodotti e soluzioni innovativi e di elevata qualità per risultare competitivi e affidabili.
Come sta andando il mercato della videosorveglianza in Italia? Ne abbiamo parlato con Ivan Castellan branch manager RISCO Group Italia, azienda che offre un’ampia gamma di soluzioni di sicurezza per progettare installazioni di ogni tipo e dimensione.

Videosorveglianza e sicurezza: i dati

Ivan Castellan Risco GroupOltre metà dei professionisti della sicurezza (56%) ha registrato negli ultimi dodici mesi un deciso aumento nella richiesta di soluzioni video: questo è il dato principale emerso della survey di RISCO Group focalizzata sulle soluzioni di videosorveglianza e video verifica rivolta agli installatori.

Quello della sicurezza è un comparto in crescita – come conferma il rapporto promulgato da ANIE Sicurezza lo scorso novembre – che segna +5% e arriva nel 2017 a raggiungere i 2.5 miliardi di euro in Italia. Sempre secondo ANIE, uno dei fattori trainanti – in linea con l’indagine condotta da RISCO – è rappresentato dagli impianti di videosorveglianza, che registrano una crescita a doppia cifra (+10%), grazie anche alle evoluzioni abilitate dalla tecnologia negli ultimi anni.

Principali trend tecnologici

I trend tecnologici che guidano il settore della sicurezza sono intelligenza, integrazione, convergenza e interconnessione: un sistema di antintrusione oggi va ben oltre la sicurezza stessa. Non si prescinde più da soluzioni integrate tra cui, in primis, spiccano i sistemi antintrusione, di video-verifica/sorveglianza e componenti relative al mondo smart/automazione.

Prodotti e servizi devono essere sempre più integrati e connessi, poiché l’esigenza sempre più diffusa tra gli utenti finali è quella di poter interagire con la propria abitazione attraverso l’esecuzione di comandi e attraverso la possibilità di visualizzare ciò che accade in ogni istante, ovunque si trovino. Tutto ciò è reso possibile dalla diffusione di terminali smart che introducono esigenze e al contempo sempre nuove possibilità e da una tecnologia abilitante sempre più accessibile e pervasiva.

Voi proponete soluzioni sia per gli installatori professionali sia per quelli del settore elettrico. Come si caratterizza la vostra offerta?

La nostra offerta aziendale – RISCO e EL – si differenzia sulla base del core business dell’installatore.

Chi fa sicurezza, e ha un’abitudine quotidiana all’utilizzo e all’installazione di soluzioni di sicurezza, necessita di maggiori opzioni e flessibilità per meglio adattare l’impianto alle richieste dell’utente finale. Contestualmente, chi realizza occasionalmente impianti antintrusione – come nel settore elettrico – ha meno esigenza di personalizzazione e necessita di soluzioni facili e veloci da installare.

In RISCO abbiamo sviluppato linee di prodotto per rispondere alle differenti esigenze. La linea RISCO è pensata nello specifico per il settore professionale, per assicurare una migliore flessibilità e capacità di adattamento alle esigenze dell’utente finale; la linea EL invece – che si distingue per un’installazione semplice e veloce – è il prodotto ideale per il settore elettrico. Entrambe le proposte sono identiche dal punto di vista della qualità, della garanzia e dell’infrastuttura cloud, differiscono invece dal punto di vista funzionale: EL è una scelta a tecnologia solo radio con un approccio alla sicurezza più semplice, intuitivo ed immediato.

Oggi si sente tanto parlare di Internet of Thing e cloud: come entrano in gioco nella vostra offerta?

App IRisco Smart Home e videosorveglianzaL’offerta di RISCO parte dalla realizzazione dell’impianto antintrusione, ma si arricchisce con la possibilità di integrare un sistema di verifica video basato su una piattaforma cloud che permette all’utente, ovunque si trovi, di ricevere in tempo reale sul proprio smartphone una serie di immagini o clip video riferite a un evento di intrusione in corso.

Un ulteriore vantaggio è quello di poter consultare immagini e filmati video degli allarmi anche successivamente, per un tempo predefinito e configurabile dall’installatore in riferimento alla specifica applicazione e, di conseguenza, alla normativa vigente.

Immagini e video risiedono nell’area protetta del cloud dedicata alla specifica utenza e non possono essere manomessi o trafugati dagli stessi intrusi. A ciò si affianca l’offerta Smart Home che permette la realizzazione della casa connessa e integrata e che rende sempre più internet-oriented la gamma RISCO.

Infatti, iRISCO – che consente di gestire la sicurezza e l’abitazione in modo semplice e veloce direttamente dal proprio smartphone grazie all’app per iOS o Android, o via web browser – abilita video verifica di ciò che accade quando si è fuori casa, gestione smart di accessi, luci, tapparelle, prese comandate e termostati.

A proposito di software e di rete il pensiero corre anche a un altro tema di attualità: la cybersecurity. Come la affronta RISCO Group?

Pioniera nello sviluppo e nella commercializzazione di soluzioni basate su Cloud, la sicurezza informatica è sempre stata di primaria importanza per RISCO. Proprio per questo motivo, l’azienda ha deciso di affidarsi – a partire dal 2014 – ad Azure di Microsoft, piattaforma aperta e flessibile che abilita servizi innovativi e offre livelli di sicurezza, protezione di dati e privacy senza precedenti, oltre a garantire la massima trasparenza, scalabilità e conformità alle regolamentazioni in essere e agli standard di mercato.

Inoltre, RISCO dispone un team interno di sicurezza che testa costantemente la sicurezza del nostro sistema per verificare possibili debolezze o falle nel sistema.

Una sua riflessione sulle necessità formative del comparto

Il mercato della sicurezza è in costante evoluzione e sta sempre più interessando anche aziende competitor provenienti da ambiti completamente diversi da quello della sicurezza professionale, per questo riteniamo importante fare educazione.

risco stars programma fidelizzazione installatori di Risco GroupIn questo scenario, consapevole del ruolo chiave degli installatori, RISCO ha deciso di investire nelle attività di formazione – e informazione – per consolidare il proprio canale di professionisti della sicurezza e per rendere la loro assistenza sempre più qualificata e di conseguenza indispensabile. È importante che l’installatore sappia trasferire il valore aggiunto di una soluzione di sicurezza professionale per permettere all’utente finale di fare scelte consapevoli.

A supporto delle competenze professionali dei propri installatori e distributori, RISCO mette a disposizione il programma Stars con moduli formativi e certificazioni, sia tecniche sia commerciali, che si avvalgono di video, tutorial e differenti presentazioni sulle soluzioni RISCO. Le certificazioni sono tutte disponibili online nel Portale Stars e rappresentano un elemento chiave per la formazione e il costante aggiornamento dei partner.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1230 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.