Auto elettrica, fare il pieno non è più un problema

A casa, al posteggio pubblico, al supermercato: le possibilità di ricarica all’auto elettrica sono a tutto campo. Ecco le ultime novità in mostra a MCE

auto elettrica

È solo una questione di tempo e l’auto elettrica entrerà a far parte delle nostre opzioni di trasporto. E anche se oggi, almeno in Italia, è ancora minima la sua diffusione, in vari Paesi del Nord Europa, negli USA e soprattutto in Cina l’e-mobility si sta sviluppando in maniera sensibile.

La riprova che il mercato sia dinamico anche in Italia ha trovato conferma, almeno dal punto di vista delle opportunità di ricarica, proprio di recente nel corso di MCE. Diverse, infatti, sono state le aziende che hanno messo in mostra molte novità per la ricarica dell’auto elettrica. Ecco quelle più significative che abbiamo visto.

Soluzioni per qualsiasi esigenza di ricarica

coloninna ricarica ABB TERRAL’offerta ABB spazia dal residenziale alle soluzioni mono e bifacciale – quindi da 3,7 kW a 22 kW – ideali per le esigenze pubbliche nei parcheggi, entrambe a corrente alternata, arrivando alla proposta in corrente continua, fino a 50 kW, con tre tipi di prese, per la ricarica veloce. Una soluzione che ha preso piede nel nord Europa, specie in Scandinavia è quella che ha per oggetto le stazioni multistandard della serie Terra, in grado di offrire una soluzione da 20 kW o 50 kW per la ricarica accelerata o veloce.

La caratteristica è la velocità: con una potenzialità di 600 Volt in corrente continua, garantisce un “pieno” già del 30-40% in 15 minuti. Sono quindi soluzioni ideali per le stazioni di servizio, i parcheggi di centri commerciali e le aree di sosta urbane.

Ma ABB guarda ancora oltre: dallo stand ci fanno sapere che a Milano si sta testando una stazione di fast recharge per autobus elettrici (già attiva a Zurigo, sede di ABB) con 100 kW in 5 minuti. La mobilità elettrica quindi si muove velocemente, e i prospettati incentivi europei per le infrastrutture di ricarica veicoli crea ancora più fermento.

A livello residenziale sono da segnalare WallBox, stazioni adatte per un uso quotidiano per box privati o aree condominiali con posti assegnati.

Con una potenza nominale di 3,7 kW oppure di 7,4 kW, WallBox è in grado di soddisfare le esigenze relative alla mobilità privata per spostamenti abituali (ricarica 200 Km in 6/8 ore).

colonnina ricarica GEWISS JOINONUna soluzione, più ricariche

Nello stand Gewiss fa bella mostra Joinon, il nuovo servizio per la ricarica di tutti i veicoli elettrici, che comprende sia l’infrastruttura tecnologica di prodotto, sia la sua totale gestione, inclusi assistenza tecnica e manutenzione.

“Si tratta di una soluzione valida sia per l’ambito residenziale sia pubblico – spiega Mattia Galli, funzionario di sell-out Gewiss – Joinon ora è anche un’app presto disponibile che permette di vedere su smartphone una mappa delle colonnine Gewiss presenti in tutto il continente, dando la possibilità di prenotare in anticipo la ricarica contando di avere una piena disponibilità”.

Le colonnine, inoltre, possono confidare sulla tecnologia RFID che permette, attraverso una tessera trasponder programmata di andare a contabilizzare l’energia o per numero di ricariche o economicamente. Una possibilità di condivisione della soluzione particolarmente interessante per hotel o altri ambiti di interesse pubblico.

La ricarica residenziale sposa il design

Colonnina per auto elettrica AMTRON_MENNEKESSi chiama Amtron ed è la stazione di ricarica domestica proposta da Mennekes che fa della funzionalità e della semplicità d’uso il suo punto forte. Innanzitutto, nel design è integrato un sistema di sospensione cavi rapido e comodo, con un’impugnatura semplice. Integrabile nella rete domestica senza fili, evitando la posa in opera di cavi di rete. In alternativa, il modulo WLAN integrato permette anche un controllo senza rete domestica.

Inoltre, tramite la Charge App di Mennekes è possibile contare su varie informazioni: energia ricaricata, stato operativo, consumo energetico e costi risultanti. Offre la possibilità, tramite schede Rfid, di mettere a disposizione a più utenti (fino a 98) la possibilità di accesso a una o più stazioni tramite scheda personale.

Oltre al sistema di controllo remoto, la stazione offre tre ulteriori modalità che permettono di attuare un risparmio energetico e massimalizzare l’uso dell’energia solare prodotta autonomamente:

  • ricarica e regolarizzazione temporalizzata;
  • ricarica gestita dalla rete;
  • home energy management.

La stazione Amtron è proposta in una gamma da 3,7 kW a 22 kW.

Un servizio scalabile, semplice e ready to go per l’auto elettrica

Sonepar ZAPGRIDRendere accessibile a tutti le stazioni di ricarica elettriche per auto sul territorio, anche di diversi gestori, creando una rete che, pur mantenendo le individualità di ogni gestore, permette agli utenti di disporre di un “pieno” in un punto preciso a una distanza altrettanto precisa. Ecco spiegata la finalità di ZapGrid, soluzione sviluppata da GMT che la presenta in collaborazione con Sonepar.

È una finalità decisamente smart, questa, per garantire una rete che fornisce un servizio scalabile, semplice e ready to go. Per il cliente si traduce in un unico accesso a stazioni di ricarica di diversi gestori; tramite un dispositivo di accesso come lo smartphone (Android o IoS) localizza le stazioni georeferenziate e ottiene conferma della disponibilità in tempo reale. Mediante pagamento PayPal o Apple Pay conclude la transazione.

Si tratta di un sistema brevettato per gestire in maniera rapida e semplice la ricarica per auto, bici o altri veicoli elettrici. È un sistema utile anche che per chi si occupa della gestione e l’assistenza in tempo reale. La colonnina, così installata, potrà quindi funzionare come una stazione di servizio tradizionale, per il pieno dell’auto.

Andrea Ballocchi
Informazioni su Andrea Ballocchi 99 Articoli
Giornalista freelance, si occupa da anni di tematiche legate alle energie rinnovabili ed efficienza energetica, edilizia e in generale a tutto quanto è legato al concetto di sostenibilità. Appassionato praticante di ciclismo, è autore del libro “Una vita da gregario” (La Memoria del Mondo editrice, prefazione di Vincenzo Nibali) e di un manuale “manutenzione della bicicletta”, edito da Giunti/Demetra.