Auto elettrica: quando la ricarica smart è anche rinnovabile

Nasce un’infrastruttura di ricarica sostenibile, performante e intelligente: Neogy punta ad alimentare la mobilità elettrica italiana con energia 100% green

Ricarica smart per auto elettrica con Neogy

E se la nostra auto elettrica “andasse” solo a energia pulita? Utopia, ma non troppo: l’anello di congiunzione tra mobilità sostenibile e fonti rinnovabili ci riconduce all’esperienza di nuove realtà imprenditoriali che hanno colto la vera sfida infrastrutturale del trasporto elettrico.

Ce la racconta Sergio Marchiori, amministratore delegato di Neogy, in occasione di That’s Mobility 2019: “La joint venture tra i provider energetici Alperia e Dolomiti Energia nasce per trasferire alla e-mobility italiana un DNA rinnovabile, attraverso una capillare infrastruttura di punti di ricarica green e di servizi su misura per privati, aziende e pubbliche amministrazioni”.

La mission di Neogy? Fare il pieno di energia green

Sergio Marchiori, amministratore delegato di NeogyIl viaggio energetico di Neogy parte da una dotazione di 500 stazioni di ricarica in Trentino-Alto Adige, interamente alimentate dalle fonti idroelettriche del territorio. Inoltre, gli automobilisti italiani possono contare su oltre 70.000 colonnine, in Italia e all’estero, frutto di accordi di interoperabilità e di una rete interconnessa per ogni esigenza di ricarica.

“Il Trentino Alto-Adige è una regione molto avanzata in termini di infrastruttura per la mobilità elettrica, e lo conferma il report del Politecnico di Milano presentato proprio qui a That’s Mobility – continua Marchiori -. Oggi, siamo pronti a trasferire questo know how al resto del territorio nazionale. Il cliente diventa sempre più consapevole: il veicolo elettrico è il trasporto del futuro, ma serve una visione a 360 gradi che aggiunga il tassello dell’infrastruttura rinnovabile”.

Ricarica sostenibile, rapida e smart per l’auto elettrica

Come ottenere una rete efficiente e green in tutta Italia? Come accennato, i punti di ricarica Neogy sono totalmente alimentati dalle centrali idroelettriche di Alperia e Dolomiti Energia in Trentino-Alto Adige. Una garanzia di mobilità elettrica 100% italiana, a basse emissioni e attenta all’inquinamento acustico.

Le colonnine di ricarica smart e rinnovabili di NeogyUn altro plus riguarda l’elevata potenza delle colonnine, in linea con la nuova generazione di batterie sempre più efficienti e ottimizzate. Si parla infatti dei primi sistemi di hypercharger installati in Italia: le stazioni Neogy sono in grado di ricaricare i veicoli elettrici in meno di mezz’ora, con una potenza da 150 kW a 300 kW.

Inoltre, i punti di ricarica smart sono facilmente rintracciabili sui maggiori portali di mobilità elettrica, in quanto integrati alla piattaforma online Hubject, mentre risulta molto semplice anche l’accesso alle colonnine, tramite carta cliente o direttamente dall’app per smartphone.

Mobilità elettrica: guardare al futuro con soluzioni su misura

A chi si rivolge la mobilità sostenibile targata Neogy? La joint-venture garantisce soluzioni su misura, dall’installazione alla gestione delle colonnine, per singoli utenti e aziende. Nel settore turistico, per esempio, molti resort, residence e attrazioni scelgono di offrire ai propri clienti il valore aggiunto della ricarica smart delle auto elettriche.

In concreto, Neogy propone agli utenti green italiani servizi flessibili e per la ricarica delle auto elettriche:

  • ricarica all-inclusive e flat rate: installazione e manutenzione del charger privato, ricarica illimitata e accesso alla rete pubblica di tutta Europa;
  • offerte a consumo: accesso alla ricarica Neogy o alle stazioni partner con carta cliente o app per smartphone;
  • punti di ricarica per i propri clienti: soluzioni su misura per aziende, alberghi e centri commerciali che vogliono offrire servizi innovativi;
  • partnership per nuovi modelli di business: sostegno a nuovi progetti che ruotano intorno alla mobilità elettrica.

“Il mercato della smart mobility è in crescita – conclude Sergio Marchiori -, tuttavia ci troviamo ad affrontare nuove esigenze e, spesso, una scarsa conoscenza della tecnologia e della strategia da adottare. La nostra parola d’ordine è quindi fare cultura, raccontare storie virtuose di mobilità sostenibile ed economia circolare”. Primo passo in questa direzione, il connubio tra auto elettrica ed energie rinnovabili proposto dai servizi Neogy.

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 243 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.