Installati i primi 12 punti di ricarica Enel X presso Città del Vaticano

L’accordo prevede la consegna di 20 punti di ricarica Enel X per le auto elettriche all'interno del territorio dello Stato Città del Vaticano.

pole station Enel X

Un totale di 20 punti di ricarica, di cui 12 già stati installati e 8 in fase di consegna: è questo l’impegno di Enel X, la business line globale dedicata ai prodotti innovativi e soluzioni digitali del Gruppo Enel, volto a favorire la mobilità sostenibile nello Stato della Città del Vaticano.
Le stazioni fornite da Enel X sono le “Pole station”, installate in ambito pubblico, ognuna con due punti di ricarica da 22 kW che permettono di “fare il pieno” di energia a due veicoli elettrici contemporaneamente.

Punti di ricarica Pole Station Enel X“L’installazione delle prime infrastrutture di ricarica di Enel X presso lo Stato Città del Vaticano dimostra come sia ormai necessario porre al primo posto la sostenibilità e la tutela dell’ambiente nella scelta tra le possibili alternative di mobilità – dichiara Alessio Torelli, Responsabile di Enel X Italia – Siamo sicuri che questa decisione servirà da esempio e contribuirà ulteriormente alla diffusione delle auto elettriche nel nostro Paese. Proprio per favorire questo passaggio stiamo realizzando una rete capillare di infrastrutture per i veicoli elettrici e quello di oggi è senza dubbio un altro tassello importante che dimostra il nostro costante impegno in tal senso”.

L’obiettivo è di installare 14.000 punti di ricarica sull’intera penisola italiana entro il 2020, per salire fino a 28.000 nel 2022 grazie anche ad accordi stretti con oltre 900 Comuni italiani. Nel settore privato sono state siglate partnership con le principali case automobilistiche e installato punti di ricarica nei più importanti centri commerciali.

 

Caratteristiche dei punti di ricarica di Enel X

Le pole station possono essere installate in contesti urbani, luoghi pubblici e in generale in tutti i punti strategici per la mobilità.
Una tessera RFID contactless permette di identificare il cliente per avviare e interrompere l’erogazione di elettricità.

Il tutto è connesso in tempo reale con il Centro di Controllo tramite un apparato GPRS o UMTS installato a bordo del veicolo, mentre la modulazione in tempo reale del processo di ricarica avviene attraverso il segnale PWM (sempre gestito dal Centro di Controllo).
La semplice interfaccia rende agevole l’operazione di ricarica e informa l’utente sui parametri principali (come il tempo rimanente).

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1230 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.