Di cosa sono fatti gli edifici green? Integrazione ed efficienza a That’s Smart 2020

L’integrazione impiantistica incontra comfort e rinnovabili a That’s Smart 2020: tante opportunità di crescita professionale per realizzare case, edifici e città green

That’s Smart 2020

Immagina di trovare, all’interno di un unico grande spazio, tutto il necessario per realizzare edifici integrati, efficienti e sostenibili. Ecco il cuore di That’s Smart 2020, l’area espositiva e workshop più innovativa di MCE – Mostra Convegno Expocomfort, a FieraMilano dal 17 al 20 marzo 2020, dove le tecnologie digitali si uniscono alla progettazione impiantistica green, modulando una sinergica visione di comfort, risparmio energetico e tutela ambientale.

“Misurare per gestire al meglio i consumi è la via essenziale per ottenere l’efficienza energetica di un edificio – spiega Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia -. That’s Smart intende proprio mettere in evidenza come i progressi della tecnologia IT, la connettività e la convergenza dei dati guideranno lo sviluppo di soluzioni intelligenti che stanno cambiando la progettazione degli edifici e la loro operatività”.

Dalla smart city allo smart building, dallo smart habitat alla smart life: vediamo come nelle prime anticipazioni sulla prossima edizione dell’evento milanese.

I 10 significati di That’s Smart 2020

That's smart 2020Cosa significa, in concreto, partecipare alla nuova edizione di That’s Smart 2020?
Le aziende e i visitatori saranno parte di integrante di una manifestazione trasversale a tutti i settori industriali di MCE, sempre più interessati alla trasformazione digitale, alla riduzione dei consumi energetici e all’utilizzo di applicazioni intuitive.

Il tutto tradotto in 10 tematiche pronte ad animare questo punto d’incontro degli edifici green:

  • building automation;
  • domotica;
  • smart metering;
  • smart grid;
  • digital energy;
  • rinnovabili elettriche;
  • fotovoltaico;
  • accumulo;
  • monitoraggio e regolazione smart;
  • e-mobility.

Gli stessi temi saranno protagonisti del calendario di workshop e di incontri organizzati da un apposito comitato scientifico e coordinati da esperti del Politecnico di Milano e dalle più importanti associazioni di settore: Federazione Anie, Anie Rinnovabili, KNX Italia e Italia Solare.

Edifici green e integrazione: si parte dalle rinnovabili

Al centro di That’s Smart 2020, la comunicazione tra diverse tecnologie impiantistiche come prova tangibile di come l’ottimizzazione delle prestazioni energetiche globali permetta di realizzare edifici green.

Motore di questa trasformazione, la produzione di energia da fonti rinnovabili, l’accumulo e l’autoconsumo di energia fotovoltaica, che insieme alla gestione intelligente dei consumi rappresentano l’ideale “scheletro” di un edificio integrato.

Il fotovoltaico, in particolare, sta vivendo una seconda giovinezza dettata dalla diffusione di auto elettriche e accumulo. L’integrazione di queste tecnologie è indispensabile per traghettare progettisti, costruttori, istituzioni e utenti finali verso uno sviluppo urbanistico sostenibile, in grado di migliorare la qualità della vita anche attraverso l’indipendenza energetica.

Al centro dell’integrazione impiantistica con MCE

La nuova collocazione di That’s Smart 2020 all’ingresso del Padiglione 9/11, storicamente occupato da climatizzazione, condizionamento, pompe di calore ed energie rinnovabili, conferma la logica evoluzione espositiva rivolta alla trasformazione integrata e full-electric del mondo impiantistico.

Non resta che attendere marzo 2020 per scoprire come progettare e realizzare edifici green grazie alla rivoluzione tecnologica degli impianti connessi.

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 216 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.