Un futuro chiamato bioedilizia

La rinascita delle costruzioni passa da bioedilizia, riqualificazione degli edifici ed Ecobonus. Lo confermano i protagonisti della filiera riuniti a Torino per la fiera Restructura

Restructura

Riusciranno bioedilizia ed efficientamento energetico a farci dimenticare gli anni “bui” della crisi del mattone? Di certo sappiamo che riqualificazione, recupero e ristrutturazione del patrimonio abitativo rappresentano oggi in Italia la voce attiva più importante per il mondo edile.

Una tendenza confermata dagli ultimi dati ANCE, relativi al 2017, che fotografano il lieve incremento degli interventi su edifici esistenti, al +0,5%, contro il -0,7% degli investimenti in nuove costruzioni. Complice la proroga degli incentivi fiscali con detrazione al 50% per le ristrutturazioni edilizie e l’efficientamento energetico degli edifici, si prospettano nuove opportunità di business per l’intera filiera delle costruzioni, che guarda soprattutto a Ecobonus e adeguamenti antisismici.

Osservatorio privilegiato di questa transizione del mercato verso bioedilizia ed efficienza energetica, la fiera Restructura (15-18 novembre, Oval-Lingotto di Torino) ha offerto anche quest’anno una panoramica completa sul settore, spaziando dalla progettazione ai materiali, dalle modalità costruttive alle soluzioni tecnologiche, dall’impiantistica alle tecniche applicative. Argomenti che hanno trovato spazio di confronto in tutte le quattro giornate del salone dedicato alla riqualificazione, efficace aggregatore di professionisti e addetti ai lavori interessati alle ultime novità del settore e di clienti finali curiosi di scoprire tendenze sulle quali investire.

Il network della bioedilizia punta su legno e tecnologie efficienti

Tra le apprezzate novità 2018 di Restructura, l’ampia area dedicata alle case in legno, con la presenza di aziende qualificate, appuntamenti dedicati all’edilizia montana e al recupero dei borghi alpini e incontri tecnici, economici e culturali sulla montagna. Ad accompagnare il focus montano, particolarmente significativo anche alla luce dei recenti danni causati dal maltempo in alcuni territori italiani, la sezione riservata alle start-up innovative, animata dalla presentazione dei migliori progetti per la casa del futuro.

Una nuova idea di abitare connessa alla scelta di materiali alternativi: protagoniste del Villaggio della Bioedilizia, le soluzioni eco-compatibili come legno massivo, canapa, paglia, terra e calce, e gli incontri ad hoc offerti da aziende e progettisti specializzati.

La crescente richiesta di approfondimenti sulle complessità normative ha trovato invece riscontro nell’iniziativa “Incontra l’esperto” e nei suoi appuntamenti su prenotazione con geometri, esperti CasaClima e consulenti dell’Agenzia delle Entrate, per ottenere gratuitamente consigli legati agli interventi di ristrutturazione e di riqualificazione.

Si chiude dunque una 31^ edizione di Restructura all’insegna del confronto diretto con prodotti di ultima generazione e tecnologie innovative per la bioedilizia, in un contesto ideale per il networking tra professionisti e la rinascita del comparto edile.

Materiali, tecnologie e impianti all’avanguardia fanno largo alla bioedilizia

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 155 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.