Smart building alla conquista di ISE 2019

Non solo AudioVideo: dalla Smart Building Conference alla technology zone dedicata agli edifici connessi, a ISE 2019 abbiamo respirato aria di trasformazione digitale senza confini

ISE 2019

Integrated Systems Europe (ISE) non ha certo bisogno di presentazioni, così come ci sembra scontato commentare i nuovi record di una manifestazione che ha saputo catturare, successo dopo successo, gli sguardi globali del mercato dell’integrazione di sistemi, tra audio video professionale e smart building. Proprio da quest’ultimo contesto applicativo prende spunto invece una riflessione legata alla crescente trasversalità delle tendenze che hanno animato ISE 2019 (Amsterdam, 5-8 febbraio), sconfinando il tradizionale settore Audio Video (AV) per accogliere le nuove sfide della trasformazione digitale. A cominciare dall’appuntamento della vigilia, il 4 febbraio, con la nona Smart Building Conference.

Cosa significa fare smart building nel 2019? Il titolo di questa edizione, “Making Buildings Smart, Making Smart Buildings”, e gli interventi di esperti del settore – tanto sul lato residenziale quanto in ottica commerciale – hanno alzato l’asticella tecnologica degli edifici connessi, focalizzandosi su sicurezza, scalabilità e insights dei sistemi connessi, senza dimenticare il ciclo di vita dei prodotti e delle piattaforme smart.

Altro aspetto non trascurabile, potenziale chiave di lettura del percorso che unisce ISE 2019 al concetto di integrazione “totale”, la necessità di promuovere un approccio più orizzontale agli smart building, che chiede ai progettisti di partire dal campo, con i prodotti connessi, per risalire la piramide gestionale verso applicazioni IoT e dashboard per la gestione integrata di tutti gli impianti. Una giornata dedicata dunque a digitalizzazione, intelligenza artificiale, connettività IoT e sistemi integrati, che abbiamo avuto modo di tradurre nel concreto della visita alla manifestazione olandese, tra il padiglione Smart Building, le iniziative speciali e le novità dell’area espositiva.

L’unione fa la forza, nella casa connessa

bticinoSeguendo il filo conduttore degli smart building, declinati alle esigenze e alle aspettative del mercato italiano, l’ISE-experience di ElettricoMagazine inizia con una constatazione: la strategia di business delle grandi aziende del settore automazione si gioca sullo sviluppo di soluzioni integrate insieme a partner d’eccellenza.

Come nel caso di BTicino e Legrand, presenti a ISE 2019 con la proposta Living Now with Netatmo, versione smart della nota linea residenziale, realizzata in collaborazione con la società di soluzioni IoT, che consente di integrare impianto elettrico, luci, tapparelle ed energia per gestire l’impianto in locale, da remoto (App Home + Control) o tramite comandi vocali basati su assistenti Alexa, Google o Apple. In particolare, il voice control integrato Living Now di BTicino, primo al mondo nella sua categoria, è reduce dal successo globale del di Las Vegas, dove ha ottenuto il CES Innovation Award 2019 nella categoria “Smart Home”.

crestron Ise 2019Le partnership strategiche per la casa connessa caratterizzano anche il concept del nuovo sistema Crestron Home, supportato da OS 3, un pacchetto completo di soluzioni per integrare case intelligenti di tutte le dimensioni, pensato per offrire un’esperienza utente più semplice, su dispositivi mobili e touch panel TSW, oltre che un’implementazione molto rapida sul lato installazione.

Inoltre, l’integrazione perfetta targata Crestron sfrutta la potenza di Apple TV, Siri e HomeKit, oltre a consentire il controllo basato su IP di Apple TV, che include il riconoscimento dei comandi vocali tramite i telecomandi touchscreen TSR-310 e il supporto nel sistema operativo Crestron Home e SIMPL.

Che “lingua” parlano gli smart building?

Come accennato inizialmente, l’integrazione degli edifici intelligenti ha animato anche un ampio spazio espositivo del RAI Amsterdam, il padiglione 9, con la Smart Building Technology Zone. Protagonisti di quest’area, i più noti protocolli di comunicazione e le ultime novità tecnologiche per l’home automation.

knx ise 2019Non potevano mancare, infatti, i system integrator e le aziende dell’associazione internazionale KNX, presenti insieme a una collettiva di oltre 20 brand per rispondere alle esigenze dei professionisti e illustrare i vantaggi della casa connessa tramite standard KNX. Particolarmente apprezzati dai visitatori, gli approfondimenti legati a KNX IoT e alla sicurezza degli ecosistemi domestici connessi e digitali.

Si collega al “linguaggio” KNX anche la presenza in fiera del colosso della smart home Control4, che ha scelto il palcoscenico di ISE per lanciare la nuova linea di keypad KNX, che abbraccia soluzioni popolari come quelle targate Basalte, CJC Systems, Ekinex, Gira, Jung, Tense e Vitrium. “KNX è uno standard molto usato dai nostri dealer per la gestione di HVAC e luci, mentre è stato più difficile estenderne le potenzialità ai sistemi AV – spiega il Ceo di Control4 Martin Plaehn -. Grazie alla completa integrazione tra prodotti Control4 e tecnologia KNX, è finalmente possibile ampliare il raggio d’azione della nostra proposta per il controllo smart di entertainment, audio-video, illuminazione, comfort e molto altro”.

Restando in tema di comunicazione all’interno degli smart building, abbiamo visitato anche lo stand di Z-Wave Alliance e le sue otto aziende, con tutte le novità in ambito IoT per applicazioni residenziali e commerciali. Una presenza significativa anche sul fronte della formazione, che ha visto Mitchell Klein, Z-Wave Alliance Executive Director, protagonista di alcuni training promossi da CEDIA e di ulteriori momenti di networking con gli operatori del settore AV/IT circa l’integrazione con tecnologia Z-Wave.

Le tecnologie e i “linguaggi” degli smart building hanno animato l’area espositiva e le conferenze di ISE 2019

Sicurezza e AV si incontrano nei sistemi evac

pasoPer avvicinarci maggiormente al contesto italiano, quello con ISE è sempre un appuntamento speciale per Paso, che porta ogni anno ad Amsterdam una variegata proposta di soluzioni per diffusione sonora d’emergenza ed evacuazione vocale al 100% made in Italy.

Tra le novità, l’ampliamento della famiglia di sistemi all-in-one da parete EN54-16 PAW con due nuove proposte compatte: la serie PAW5500-VES (modelli PAW5502-V, PAW5504-V, PAW5506-V da 500 W a 2-4-6 zone) e la serie PAW51K-VES (modelli PAW51K4-V, PAW51K6-V da 1000 W a 4-6 zone).

Ma la soluzione “smart” di Paso si chiama MIM1000 (Music Internet Monitoring System), ed è pensata per la verifica dello stato dei sistemi di evacuazione vocale Paso. MIM1000 permette infatti all’utente di visualizzare direttamente su smartphone o tablet, tramite app, tutte le più importanti informazioni relative al sistema.

Molte le novità introdotte a ISE 2019 anche da RCF, altra azienda italiana del settore audio, che ha presentato sistemi di evacuazione, line array compatti e altre soluzioni tecnologiche attente al design per installazioni fisse, eventi e applicazioni live. Da notare, in particolare, gli speaker a soffitto e a parete MF33EN e WMF33EN, da integrare in sistemi di evacuazione e allarme.

Nell’integrazione, anche i cavi contano

vivolink 2Dai cavi professionali agli splitter, dai sistemi per videoconferenze alla distribuzione di segnale, la nostra ultima tappa è allo stand di EET Group, presente a ISE con il proprio marchio Vivolink. Insieme al sistema Meeting HUB 4K 2×1, il distributore ha portato in fiera gli splitter/scaler VLHDMISP1X4 HDMI 2.0 1×4 – ideali per distribuire il segnale AV in punti vendita, showroom o manifestazioni fieristiche -, che supportano HDMI 2.0 e risoluzione video fino a 4K@60Hz 4: 4: 4.

Scendendo nella “catena” dei prodotti necessari alla realizzazione di un networking efficace, troviamo Proadring 3C, anello adattatore Vivolink Pro HDMI + USB-C/B, definito dal management italiano di EET come un “must” per ogni sala riunioni che si rispetti. Chiude la nostra carrellata sulla connessione la guaina Vivolink Premium Cable Management, pensata per accorpare i cavi necessari ai sistemi AV e conferire agli ambienti professionali un aspetto più ordinato e gradevole.

Redazione
Informazioni su Redazione 817 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.