DVM R620 di Honeywell, la nuova release di Digital Video Manager

La più recente versione di Honeywell Digital Video Manager sfrutta IoT, connettività e standard aperti per migliorare l'efficienza degli operatori e avere informazioni ancora più dettagliate

Honeywell DVM R620

DVM R620In occasione di Sicurezza 2017, Honeywell annuncia al Pad. 5 stand C22-D27 una versione potenziata di Honeywell Digital Video Manager per la sicurezza e la sorveglianza degli ambienti degli edifici moderni sempre più complessi.

La nuova versione DVM R620 consente alle organizzazioni di proteggere in maniera più semplice le operazioni di sicurezza su larga scala con caratteristiche che migliorano l’efficienza degli operatori e la conoscenza della situazione, per individuare e risolvere più velocemente i malfunzionamenti e potenziare l’accuratezza e l’affidabilità delle operazioni di sicurezza.

DVM R620 di Honeywell

DVM R620 si adatta perfettamente a un’ampia varietà di strutture, incluse installazioni complesse per la sicurezza in ambienti con requisiti rigidi, come aeroporti, carceri, ospedali, scuole superiori e smart city. Offre un’interfaccia utente migliorata e include aggiornamenti importanti su come gli operatori possono catturare, accedere e gestire video dal vivo e registrati in maniera affidabile ed efficiente.

DVM R620 tabletBasato su un’architettura distribuita altamente disponibile, il sistema offre capacità di registrazione e visione completa dell’obiettivo, la possibilità di salvare il filmato su memory card e quindi registrarlo sul server principale del sistema. Queste funzionalità rendono il sistema più flessibile nel rispondere a interruzioni – che spaziano dalla manutenzione di routine a guasti di rete o del server, fino a minacce di cybersecurity – e assicurano che gli obiettivi registrino video in maniera più uniforme e affidabile in qualunque posizione.

Inoltre, DVM R620 include un’interfaccia utente migliorata e più intuitiva e funzionalità che migliorano la user experience, rendendo più semplice imparare a utilizzare il sistema, aiutando a migliorare la produttività degli operatori per una più veloce risposta ai malfunzionamenti.

DVM R620 supporta anche open standard come Open Network Video Interface Forum (ONVIF), per ottenere livelli più profondi di interoperabilità e connettività, in modo che le organizzazioni possano più facilmente integrare un numero sempre più ampio di videocamere e sistemi di terze parti come analytics, man mano che si adattano ai cambiamenti delle minacce di sicurezza.
DVM R620 agevola le organizzazioni su molti fronti:

  • Autenticare riprese video – quando si esporta un video per esigenze documentali gli operatori possono aggiungere watermark e firme digitali per dimostrare l’autenticità del video e la sua fonte, riducendo la necessità di applicazioni di terze parti;
  • Proteggere i video – DVM R620 esporta i video in file protetti da password per garantire una maggior protezione e sicurezza;
  • Usare risorse di rete e hardware in modo più efficiente – il sistema usa una risoluzione più bassa durante lo streaming video, lasciando libera della preziosa larghezza di banda, e occupa minori risorse da ciascun monitor per la decompressione e per il video rendering.
Informazioni su Alessia Varalda 1030 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.