Sai cosa mangi? Scoprilo grazie ai NIRED Osram

La proposta Osram si chiama spettroscopia mobile e consente di determinare freschezza e ingredienti dal proprio smartphone attraverso i NIRED, nuova generazione di LED a infrarossi

Tecnologia Nired Osram valori nutrizionali

Quando i dispositivi wearable incontrano le esigenze di benessere dei consumatori, nascono innovazioni come la tecnologia NIRED di Osram Opto Semiconductors. Sfruttando la spettroscopia vicino all’infrarosso basata su tecnologia LED, infatti, questi componenti possono aiutare gli utenti a monitorare i dati nutrizionali, gli ingredienti e la freschezza degli alimenti direttamente dal proprio smartphone oppure attraverso altri apparecchi portatili che misurano frequenza cardiaca e pulsossimetria – ovvero la saturazione di ossigeno nel sangue.

In poche parole un sogno, per chi persegue ideali di alimentazione più sani e, soprattutto, consapevoli.

Come funziona la spettroscopia mobile

La spettroscopia vicino all’infrarosso su tecnologia LED, alla base della proposta Osram, si basa sull’assorbimento della luce da parte di alcuni composti molecolari, ciascuno dei quali segue uno spettro di assorbimento unico, una sorta di “impronta digitale” della molecola.

Utilizzando vari accessori di campionamento, gli spettrometri a infrarossi possono analizzare un’ampia gamma di di campioni come gas, liquidi e solidi, supportati da una sorgente luminosa compatta come il NIRED. Quando un certo spettro luminoso è diretto verso un campione, dalla distribuzione della lunghezza d’onda della luce riflessa la tecnologia NIRED consente di determinare la presenza e la quantità di alcuni ingredienti quali acqua, grassi, carboidrati, zuccheri o proteine degli alimenti.

Tecnologia abilitante: perché i NIRED Osram

Nired-Osram-Tecnologia-al-fosforo-e-ottica-integrata_OSLONEccoci al fulcro della soluzione mobile integrabile grazie alla tecnologia Osram: i NIRED sono composti da un chip blu di 1 mm² basato sulla tecnologia UX:3, che fornisce un’elevata efficienza luminosa anche a correnti elevate. La luce viene convertita in radiazione infrarossa con l’aiuto di un convertitore al fosforo, sviluppato appositamente per questa applicazione, mentre una componente blu residua aiuta gli utenti a individuare l’area da analizzare.

Lo spettro di emissione dei NIRED ha una distribuzione omogenea nel campo dell’infrarosso da 650 nm a 1.050 nm. Osram ha saputo tradurre questa pioneristica innovazione nei nuovi LED Oslon Black Flat SFH 4735, Oslon Black SFH 4736 e Synios SFH 4776, primi e unici LED sul mercato con tale gamma spettrale vicino all’infrarosso.

Dal NIRED allo spettrometro: il futuro della tecnologia LED pensa al benessere dei consumatori

Cosa significa spettrometro per i consumatori

Anche se a prima vista potrebbero sembrare oggetti “fantascientifici”, gli spettrometri compatti in grado di collegarsi a database cloud, per confrontare i dati rilevati con le specifiche di riferimento dei materiali, sono già realtà. I consumatori potranno presto utilizzare il proprio smartphone, collegato a questi dispositivi smart, per verificare la freschezza degli alimenti al supermercato, misurare le calorie dei propri pasti o verificare se un farmaco è valido e contiene realmente gli elementi prescritti, semplicemente scansionando ogni articolo con il dispositivo mobile.

Quanto dobbiamo aspettare?

Meno di quanto si pensi, considerando che le prime proposte con tecnologia NIRED sono già a disposizione del mondo consumer. Un esempio è il micro-spettrometro SCiO, della start-up israeliana Consumer Physics. Gestito tramite smartphone e collegato al cloud, lo strumento concentra tutta la sofisticatezza tecnologica e fisica dei NIRED Osram in un apparecchio grande quanto una scatola di fiammiferi.

Siamo ancora agli inizi, ma saranno presto identificati nuovi campi di applicazione della spettroscopia mobile sia per i consumatori, sia per il settore professionale, dove i NIRED Osram potranno trovare impiego nelle soluzioni di agricoltura intelligente. Anche in questo caso, i coltivatori avranno la possibilità determinare il momento giusto per il raccolto scansionando frutta, verdura o cereali con il NIRED, e uno spettrometro installato in uno smartphone o tablet fornirà loro informazioni affidabili sul contenuto di zucchero, acqua, grassi e proteine.

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 192 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.