A scuola di trasformazione digitale con le Accademie Schneider Electric

L’azienda conferma il proprio “credo” nelle Accademie, percorsi di alternanza scuola lavoro riconosciuti dal MIUR e orientati allo sviluppo pratico di competenze trasversali

skills Accademie Schneider Electric

Cosa chiedono le aziende ai giovani? Soprattutto, cosa manca al sistema scolastico italiano per confrontarsi al meglio con l’attuale mondo del lavoro? A queste impellenti domande, in un panorama tecnologico e professionale in continua evoluzione, le Accademie Schneider Electric rispondono con un’innovativa, nonché vincente, interpretazione dei progetti di alternanza scuola lavoro. Mentre la trasformazione digitale corre veloce, aumentando i requisiti di integrazione tra prodotti, processi aziendali e gruppi di lavoro, i tradizionali percorsi formativi spesso faticano a cogliere l’anello di congiunzione tra le esperienze didattiche e le esigenze sempre più trasversali delle aziende e del mercato in generale.

Gianfranco Mereu Schneider ElectricUna carenza prontamente recepita da Schneider Electric, che ha creato e perfezionato, anno dopo anno, progetti formativi volti a far comprendere agli studenti degli istituti tecnici le competenze e le tecnologie che stanno cambiando l’industria, gli edifici e l’energia, puntando oggi soprattutto su Industria 4.0 ed efficienza energetica.

“Le Accademie sono nate ancor prima dell’entrata in vigore della legge sull’alternanza scuola lavoro, con una sperimentazione co-progettata insieme al MIUR e suggellata a dicembre 2017 con la sigla di uno specifico protocollo d’intesa volto a favorire la connessione tra formazione e imprese in ottica digitale – spiega Gianfranco Mereu, Responsabile Relazioni con le Scuole e le Università di Schneider Electric -. L’innovazione dei contenuti ha infatti trasformato le precedenti esperienze in leva sinergica per coinvolgere studenti, docenti e aziende in un efficace percorso di apprendimento sul campo, che genera significative opportunità professionali legate alle tecnologie smart”.

Cosa sono, in pratica, le Accademie Schneider Electric?

Cinque giornate di formazione intensiva presso la sede di Stezzano (BG), dedicate agli alunni più meritevoli delle classi quinte di diversi indirizzi tecnici, ai quali viene riservata un’esperienza interattiva con il mondo del lavoro, accompagnata dalla riflessione sui futuri scenari tecnologici e industriali e da un approfondimento sulle soluzioni che ne abilitano la digitalizzazione.

Questo avviene attraverso tre specifiche Accademie Formative:

Efficienza Energetica: si pone come obiettivo far comprendere agli studenti i benefici dell’efficienza energetica nella sfera personale come in ambito pubblico. Si richiede infatti ai ragazzi, una volta rientrati, di collaborare alla realizzazione di un progetto di efficientamento della propria scuola utilizzando le soluzioni apprese in Accademia.
Industria 4.0: punta ad approfondire la digitalizzazione dell’industria a 360 gradi, simulando un progetto di smart manufacturing basato su soluzioni Schneider (es. un biscottificio). Gli studenti possono capire cosa vogliono le aziende aderenti al piano Impresa 4.0 in qualità di partecipi attori di una maggiore sinergia tra scuola, aziende e istituzioni per lo sviluppo di competenze multidisciplinari.
Progettazione Elettrica: dedicata ai soli studenti di elettrotecnica, prevede un percorso tecnologico applicativo su iQuadro, che insegna a realizzare quadri elettrici intelligenti dalla carpenteria alla messa in opera della soluzione.

Accademie Schneider ElectricTra formazione interattiva e reti di competenze, le Accademie Schneider Electric consentono ai professionisti del futuro di ottenere le soft skills richieste dall’attuale mercato del lavoro.

“Nell’ottica di un approccio formativo multidisciplinare e integrato, chiediamo ai ragazzi di lavorare in team formati, per esempio, da studenti di elettrotecnica, meccanica, informatica e meccatronica, chiamati a realizzare piccoli progetti da presentare al termine dell’Accademia – aggiunge Mereu -. Solo in questo modo i ragazzi possono mettersi in gioco e comprendere davvero cosa significhi lavorare nell’era della trasformazione digitale”. Altrettanto importante, al rientro in sede, il concetto di “dissemination”: Schneider Electric chiede infatti ai partecipanti di divulgare quanto appreso durante l’Accademia al resto della classe, preparando un progetto da condividere con i compagni.

Con le Accademie Schneider Electric, l’alternanza scuola lavoro si trasforma in un’esperienza integrata e multidisciplinare della trasformazione digitale

Un segreto chiamato approccio multidisciplinare

Il successo dei progetti di alternanza scuola lavoro targati Schneider e i riconoscimenti ottenuti sia dal MIUR sia dalle principali associazioni di categoria, nascono dunque dalla scelta di incentrare la didattica sulle innovazioni della convergenza digitale, attraverso percorsi formativi multidisciplinari che integrano professionalità e tecnologie in un approccio concreto.

Le nostre Accademie si fondano sul concetto del “saper fare”, ovvero puntano a offrire strumenti utili nell’immediato, coinvolgendo anche le aziende del territorio”, racconta il responsabile dei progetti. Altro aspetto distintivo delle Accademie Schneider Electric, la presenza durante i cinque giorni di almeno una ventina di dipendenti dell’azienda, dalla dirigenza ai ruoli operativi, che collaborano attivamente alla riuscita del percorso.

“I ragazzi – precisa Gianfranco Mereu -, vengono trattati come professionisti e introdotti al 100% nei meccanismi di una global company come Schneider Electric. Inoltre, durante la settimana intervengono anche alcuni partner e clienti, che illustrano ai partecipanti l’importanza delle competenze trasversali nel loro mercato di riferimento”.

Interessanti prospettive che si uniscono alle attività di orientamento riservate all’ultima giornata dell’Accademia, quando i rappresentanti del panorama formativo locale introducono i percorsi ITS e le proposte universitarie. Si chiude in questo modo il cerchio sinergico che consente a Schneider Electric di applicare l’alternanza scuola lavoro alle reali esigenze del mercato e alle attitudini di ogni futuro professionista digitale.

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 182 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.