Industria 4.0: due Smart Factory di Schneider Electric

Schneider Electric entra a far parte di una rete di impianti definiti “fari di innovazione” della produzione industriale, grazie all'implementazione di tecnologie su larga scala di Industria 4.0.

smart factory Industria 4.0

Schneider Electric entra a far parte di una rete di impianti definiti “fari di innovazione” della produzione industriale, grazie all’implementazione di tecnologie su larga scala di Industria 4.0: l’impianto produttivo di Le Vaudreuil in Francia e Wuhan in Cina.

Nell’impianto Le Vaudreuil sono stati implementati gli strumenti digitali più innovativi, come EcoStruxure Augmented Operator Advisor – che permette di usare la realtà aumentata per velocizzare operatività e manutenzione, ottenendo un aumento di produttività fra il 2 e il 7%. Inoltre, la prima implementazione del software EcoStruxure Resource Advisor ha consentito di ottenere fino al 30% di risparmio energetico contribuendo a un miglioramento continuo negli anni.

La fabbrica di Wuhan è stata riconosciuta come uno dei siti in sviluppo in grado di diventare un modello per lo sviluppo di smart factory dentro e fuori la Cina.
Schneider Electric ha scelto due anni fa questo impianto per iniziare il suo percorso di trasformazione digitale, implementandovi l’architettura EcoStruxure for Industry, soluzioni per la gestione delle performance degli asset e per garantire l’affidabilità operativa basate su Industrial Internet of Things e Cloud, che hanno prodotto un ritorno sull’investimento in soli sei mesi.

Implementando le tecnologie più innovative nei propri impianti, Schneider Electric è in grado di dimostrare come connettività e digitalizzazione possano creare eccellenza produttiva e operativa e un solido vantaggio competitivo.

Durante la dodicesima edizione dell’Annual Meeting of The New Champions organizzato dal World Economic Forum a Tianjin, in Cina sono state presentate le 9 smart factory – Schneider Electric è tra queste – che rappresentano al meglio Industria 4.0 selezionate da una lista che comprendeva più di 1.000 aziende manifatturiere.

Il World Economic Forum stima che la “Quarta Rivoluzione Industriale” possa apportare 3.700 miliardi di dollari di valore all’economia globale, grazie all’aumento della produttività

Oltre il 70% delle aziende che stanno investendo in tecnologie quali big data analytics, intelligenza artificiale, stampa 3D non riescono a portare i loro progetti oltre la fase pilota. Per supportare al meglio le aziende, World Economic Forum ha lanciato ufficialmente la rete dei “fari” del manifatturiero, con l’obiettivo di farne un catalizzatore in grado di mettere a disposizione una piattaforma di apprendimento per il più ampio ecosistema industriale.

Schneider Electric fa ora parte di una comunità ristretta di leader nella Quarta Rivoluzione Industriale, disponibili a condividere conoscenze e best practice con altri settori (ad esempio food and beverage, elettronica ecc) e sviluppare un nuovo ecosistema per far crescere l’adozione delle tecnologie di smart manufacturing.

Informazioni su Alessia Varalda 1008 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.