Il negozio del futuro è connesso e intelligente

Volete toccare con mano un vero negozio del futuro interattivo ed esperienziale? Schneider Electric è presente a Illuminotronica 2018 per offrire un sistema semplice e completo in grado di soddisfare le esigenze di edge computing.

negozio del futuro

La trasformazione digitale e l’internet of things hanno portato notevoli cambiamenti in tutti i settori, incluso il Retail dove sta portando numerose opportunità di innovazione per i negozi fisici. È necessario trovare nuovi modi per attirare i clienti nei propri negozi e soprattutto offrire un facile accesso alle informazioni e all’acquisto utilizzando tecnologie in grado di attirare l’attenzione degli acquirenti su prodotti e promozioni.

Immaginiamo allora il negozio del futuro, dove l’IoT è in grado di migliorare l’esperienza dei clienti attraverso segnaletica digitale, dove sono presenti sensori che monitorano la presenza e il flusso dei clienti, soluzioni di illuminazione dinamica, di display touch interattivi, sistemi di videosorveglianza integrata, intelligenza artificiale e sistemi di proximity marketing.

Grazie alla tecnologia IoT è possibile:

  • ottenere un miglioramento dell’esperienza del cliente;
  • ottimizzare la catena di approvvigionamento;
  • analizzare meglio le preferenze della clientela;
  • comprendere dove i clienti si soffermano e quali percorsi fanno;
  • sviluppare nuove opportunità di profitto.

Per rendere questo processo efficace ed efficiente è necessario investire nell’edge computing, che avvicina analitica ed elaborazione dei dati per assicurare un’esperienza affidabile e immediata.

Il negozio del futuro a Illuminotronica 2018

Proprio il Retail, la progettazione dei suoi ambienti e la creazione di esperienze d’acquisto emozionali sono al centro di Illuminotronica 2018 – dal 29 novembre – 1 dicembre 2018 – la fiera professionale dedicata al mercato dell’integrazione e dell’IoT.

Qui, grazie alla collaborazione di Schneider Electric e VEM Sistemi, sarà possibile visitare un vero negozio interattivo ed esperienziale, nel quale poter toccare con mano le ultime novità tecnologiche del settore Retail. Grazie alla presenza di alcuni prodotti tecnologicamente all’avanguardia sul fronte dell’illuminazione e del project mapping sarà possibile vivere esperienze davvero immersive.

La tecnologia è già a disposizione, ma è necessario sfruttare tutte le potenzialità, la velocità e la flessibilità dell’edge computing per offrire un’esperienza d’acquisto capace di richiamare ancora i clienti.

smart bunkerUn ruolo chiave di questa trasformazione può essere giocato dai Micro Data Center, un ambiente di elaborazione autonomo, che include tutti gli strumenti necessari di alimentazione, raffreddamento, sicurezza e strumenti di gestione: archiviazione, elaborazione e collegamento in rete necessarie per garantire continuità operativa e avere soddisfazione da parte della customer experience lato clienti con il corretto quindi funzionamento dei devices connessi.

Infatti i server periferici, abilitati dall’edge computing, elaborando dati forniscono le risposte in tempo reale attese dal cliente. In questo scenario, il cliente entrando in un negozio fisico riceverà messaggi personalizzati su promozioni e nuovi prodotti sul proprio smartphone, grazie alla registrazione via Wi-Fi.

Informazioni su Alessia Varalda 1030 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.