Schneider Electric lancia la sua seconda Smart Factory in Cina

Schneider Electric ha lanciato il programma “Smart Factory” basato sulla sua piattaforma EcoStruxure for Industry per migliorare la produttività degli impianti, ottimizzare i processi e migliorare l’efficienza energetica

Schneider Electric smart factory

Schneider Electric ha lanciato il programma “Smart Factory” basato sulla sua piattaforma EcoStruxure for Industry – con prodotti connessi, controllo edge, applicazioni analitici e servizi per la gestione dell’energia – per migliorare la produttività degli impianti, ottimizzare i processi e migliorare l’efficienza energetica.

Il mondo è sempre più digitalizzato: la trasformazione digitale di tutta la catena del valore industriale è fondamentale per aumentare la competitività sui mercati globali.

Una Smart Factory permette di innovare e ottenere molte nuove opportunità:

Personalizzazione di massa – per vincere le sfide legate all’efficienza produttiva, all’ottimizzazione delle risorse e alle esigenze dei clienti, le aziende manifatturiere tradizionali stanno cercando il modo di produrre beni personalizzati, per andare incontro a una domanda più ampia e a diversi segmenti di clientela.

Più qualità – la digitalizzazione porta nuovi approcci nei modelli di business, le aziende devono offrire servizi complementari ai beni che propongono al mercato.

Riduzione dei costi energetici – la domanda di elettricità crescerà sempre più velocemente, è sempre più importante ridurre l’impatto ambientale della produzione

Eccellenza operativa – l’80% dei guasti avvengono per motivi puramente casuali bloccando la produzione. Le fabbriche hanno bisogno di soluzioni e strumenti digitali per realizzare una manutenzione predittiva, che permetta di identificare le deviazioni rispetto ai modelli e anticipare i guasti.

Cambiamento culturale – è essenziale una trasformazione digitale che metta al centro le persone e consenta loro di modificare le logiche di produttività.

L’impianto SBMLV Plant di Schneider (Beijing) Medium & Low Voltage Co. Ltd è la seconda fabbrica in Cina a far parte del programma Smart Factory.
Grazie alle soluzioni EcoStruxure for Industry, l’impianto ha migliorato la produttività dell’8-10% all’anno grazie all’ottimizzazione dei processi, è ha registrato un miglioramento dell’efficienza energetica compreso tra il 5 e l’8% in un anno. Questa struttura sarà un vero e proprio ambiente di studio per i player industriali tradizionali che vogliono evolversi verso lo smart manufacturing.

Nell’insieme Schneider Electric ha già 38 impianti produttivi che già usano le soluzioni EcoStruxure per ottimizzare i processi produttivi e i consumi energetici.

Nel 2018 la Smart Factory – a Le Vaudreil in Francia – è stata inserita dal World Economic Forum in un gruppo composto dalle 9 fabbriche più evolute del mondo (“Lighthouse Factories”).

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1133 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.