Smart grid: l’evoluzione della rete elettrica

Con l’avvento di nuovi modelli di energia che si basano su fonti energetiche come le rinnovabili, è necessario un processo di modernizzazione delle reti elettriche ormai obsolete: nascono le smart grid

smart grid

La maggior parte delle reti elettriche esistenti sono obsolete e risalgono a quando la distribuzione di energia era semplice e lineare. Ora con l’avvento di nuovi modelli di energia che si basano su fonti energetiche come le rinnovabili, è necessario un processo di modernizzazione delle reti elettriche. Si sente spesso parlare di smart grid, rete intelligente, ma cosa si intende?

È una rete di distribuzione dell’energia elettrica dotata di sensori intelligenti che raccolgono dati in tempo reale per razionalizzare e ottimizzare la distribuzione di energia, minimizzando al contempo sovraccarichi e variazioni della tensione elettrica.

La smart grid è l’abbinamento di una rete di informazioni a una rete di distribuzione elettrica, è un dialogo bidirezionale in cui l’elettricità e le informazioni possono essere scambiate tra un’utenza e i clienti.

Una rete intelligente è un modo efficace per gestire l’elettricità.

Le smart grid sono una soluzione perfetta per un sistema dove la generazione d’energia centralizzata – prodotta da grandi centrali elettriche connesse a grandi reti di trasmissione dell’energia – si è trasformata in distribuita grazie a impianti a energie rinnovabili (non programmabili) che sono situati anche in nodi periferici delle reti di distribuzione. Questo nuove reti sono in grado di integrare nuove tecnologie come quella eolica e solare.

Per gestire questo crescente afflusso di elettricità variabile, i metodi convenzionali di bilanciamento della rete non sono più adeguati. Una volta l’equilibrio tra domanda e offerta veniva regolata attraverso la potenza delle centrali programmabili, termiche e idroelettriche.

Ore occorre agire sulla generazione, regolando l’offerta delle fonti rinnovabili, tramite storage o sistemi di controllo elettronici, o si può agire sulla domanda, facendola salire e scendere in funzione delle necessità di bilanciamento.

Le tecnologie smart grid forniscono informazioni dettagliate che consentono agli operatori di rete di vedere e gestire il consumo di elettricità in tempo reale. Questa maggiore comprensione e controllo riduce le interruzioni la necessità di potenza di picco.

L’intelligenza della distribuzione delle smart grid neutralizza quindi le fluttuazioni e le interruzioni di energia identificando automaticamente i problemi e reindirizzando e ripristinando l’erogazione di potenza.

I vantaggi di una smart grid

La rete intelligente non consiste solo nel migliorare l’infrastruttura esistente, ma nel realizzare il potenziale della rete e in particolare consente:

  • una maggiore efficienza e affidabilità della fornitura di energia elettrica;
  • l’integrazione con le energie rinnovabili;
  • il supporto allo sviluppo di una nuova mobilità sostenibile con veicoli elettrici;
  • lo stoccaggio di energia da parte di utenti;
  • efficacia nella distribuzione dei flussi di energia e flessibilità nella gestione dei picchi della domanda;
  • consapevolezza verso un uso più razionale dell’energia;
  • tutela ambientale e riduzione delle emissioni di CO2.
Informazioni su Alessia Varalda 1013 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.