Soluzioni innovative per combattere la povertà energetica

Sono quattro gli innovatori sociali italiani vincitori nel programma “Social Innovation to Tackle Fuel Poverty”

vincitori progetto povertà energetica

Sono quattro gli innovatori sociali italiani vincitori nel programma “Social Innovation to Tackle Fuel Poverty” promosso da Fondazione Schneider Electric e Ashoka, in partnership con Enel.

Offrire soluzioni creative e capaci di cambiare il gioco nella lotta alla povertà energetica e promuovere la sostenibilità energetica in Europa sono gli obiettivi del programma.

La povertà energetica è un grave problema anche in Europa, dove decine di milioni di persone hanno difficoltà nel procurarsi l’energia necessaria per il riscaldamento, l’illuminazione, per cuocere i cibi in modo adeguato, a un costo accessibile.

A metà giugno 2016 è stata lanciata una nuova Call for Project per scegliere le 15 organizzazioni più innovative: tra le 40 candidature pervenute, i 15 vincitori – provenienti dall’Italia, dalla Germania, dalla Grecia, dal Portogallo e dalla Spagna – si sono impegnati al 100% per combattere la povertà energetica e promuovere la sostenibilità nei loro paesi e in tutta Europa.

Ora comincerà un percorso di consulenza intensivo di circa 300 ore, che li aiuterà a creare una strategia efficace per ampliare la scala dell’impatto dei loro progetti.
A fine di aprile 2018, in un summit europeo, i vincitori presenteranno il progetto e la loro strategia di crescita.

I 4 gli innovatori sociali italiani vincitori

Marina Varvesi, Project Manager di Assist per Aisfor, azienda che lavora nel settore green focalizzandosi su ambiente, agricoltura ed energia. È una dei partner che guida il progetto europeo H2020 Assist – che si pone l’obiettivo di combattere la povertà energetica creando una figura professionale (il Vulnerable Consumer Energy Advisor) in grado di offrire supporto alle persone a rischio di povertà energetica.

Alberto Gastaldo, CEO di Energia Positiva – una cooperativa che permette ai cittadini di diventare prosumer (produttori e consumatori di differenti sistemi di produzione di energie (fotovoltaico, eolic …) riducendo, in questo modo, i costi per soddisfare i loro bisogni di energia. L’obiettivo è facilitare un cambiamento culturale nei consumatori per adottare comportamenti sostenibili e percorrere la strada della transizione verso le energie rinnovabili in Italia.

Giulia Detomati, CEO di InVento Innovation Lab – un’impresa sociale registrata come B-Corp che offre formazione blended ed esperienziale ai giovani che frequentano le scuole superiori sui temi dell’imprenditorialità, della sostenibilità ambientale e della povertà energetica, con l’obiettivo di aiutarli a creare start-up “green”.

Fabio Gerosa, Presidente di Fratello Sole – non profit dedicata al risparmio energetico, che offre alle organizzazioni senza scopo di lucro audit energetici indipendenti e investimenti finanziari per trasformare gli edifici in edifici ad alta efficienza energetica, che consumino meno e quindi riducano l’impatto negative sull’ambiente.

Redazione
Informazioni su Redazione 730 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.