Eaton, Nissan e The Mobility House insieme per le smart grid

Eaton, Nissan e The Mobility House implementeranno del sistema di accumulo del parcheggio dello stadio Amsterdam ArenA, con benefici in ottica smart grid

Amsterdam Arena smart grid

Il parcheggio dello stadio Amsterdam ArenA, nella capitale olandese, ospiterà uno dei più grandi sistemi europei di accumulo di energia, destinato a giocare un ruolo da protagonista nella realizzazione delle smart grid. Frutto della partnership tra Eaton, Nissan e The Mobility House, l’impianto di energy storage da fotovoltaico con capacità 4 MWora (incrementabili al bisogno), consentirà di fornire alimentazione elettrica di emergenza in caso di “black out”, sopperire ai picchi della domanda di energia, contribuire alla stabilità della rete e, di conseguenza, alla crescita di smart grid sul territorio.

All’impianto fotovoltaico già presente nello stadio, costituito da oltre 4000 pannelli, si aggiungerà così il sistema xStorage Building di Eaton, formato da 1168 battery pack, per un totale di 4 MWh di energia accumulabile e corrispondenti a 148 Nissan Leaf.

“L’Amsterdam ArenA sarà il primo esempio di un sistema di accumulo in grado di soddisfare molteplici utilizzi. Nel realizzare questo obiettivo e per massimizzare il valore dello storage, The Mobility House mette a disposizione tecnologie e conoscenze maturate sul mercato dell’energia”, commenta Marcus Fendt, managing director di The Mobility House e dell’Amsterdam Energy ArenA, società che gestisce tutto il fronte energetico della struttura – Insieme a Eaton e Nissan renderemo l’Amsterdam ArenA e altri futuri clienti più efficienti e sostenibili”.

Dal sistema di accumulo, le smart grid del futuro e nuove sfide di e-mobility

Eaton_Nissan Amsterdam ArenAOltre a rappresentare un passo avanti nel calcio internazionale – che renderà superflui i generatori a gasolio – il sistema di accumulo contribuirà al bilanciamento della rete elettrica, fornendo energia agli edifici vicini allo stadio e partecipando alla costruzione della smart grid della zona.

Ma l’ambizioso progetto non si ferma alle reti intelligenti, come confermato da Henk van Raan, Direttore Innovazione dell’Amsterdam ArenA: “Un obiettivo per il futuro è collegare auto elettriche al sistema, per questo motivo abbiamo scelto xStorage. Le batterie delle macchine parcheggiate potrebbero fornire ulteriore capacità di stoccaggio e funzionare come “area di eccedenza” per l’energia elettrica prodotta dal fotovoltaico”.

L’Amsterdam Energy ArenA è uno dei primi risultati concreti del programma Amsterdam Innovation ArenA, all’interno del quale aziende, governo e istituti di ricerca collaborano alla ricerca di nuove idee per il futuro dell’edificio olandese, combinando concetti innovativi e soluzioni collaudate nei campi della costruzione, gestione e implementazione di stadi, mettendo tali idee a disposizione di chiunque a livello globale desideri realizzare strutture sportive ambiziose e sostenibili.

Un primo progetto che apre dunque la strada a nuove e interessanti prospettive che coniugano rinnovabili, accumulo ed e-mobility negli edifici commerciali, puntando alle smart grid.

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 154 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.