Favignana, un’isola smart grazie a efficienza e rinnovabili

favignana efficienza e rinnovabili

favignana efficienza e rinnovabiliFavignana si prepara a diventare un’isola a emissioni zero. Il progetto promosso dalla SEA, prevede la realizzazione di una nuova centrale ad alta efficienza energetica e a minor impatto ambientale in sostituzione di quella attuale.

Il tetto dell’edificio della centrale sarà ricoperto da pannelli fotovoltaici che consentiranno di produrre circa 700 MWh/anno di energia elettrica risparmiando emissioni di CO2 in atmosfera per oltre 500 tonnellate e alimentare le nuove colonnine previste per la ricarica dei veicoli elettrici. 

Sull’isola sono molto diffuse le biciclette elettriche grazie anche a incentivi comunali.

Con l’obiettivo di soddisfare la domanda di elettricità di Favignana e consentire così di utilizzare sempre meno gasolio per la produzione elettrica, la SEA si fa promotrice della realizzazione di impianti fotovoltaici sugli edifici dell’isola. 

rendering impianto fotovoltaicoLa superficie dei tetti disponibile è pari a circa 320 mila metri quadrati lordi dai quali, sottraendo tutte le superfici non utilizzabili (edifici storici, superfici architettoniche non idonee, ecc.) e applicando dei fattori tecnici di riduzione necessari per l’installazione degli impianti fotovoltaici, si ottiene una potenza installabile teorica massima di circa 11 MW, con un investimento di circa 25 milioni di euro. Potenza che potrebbe assicurare una produzione annua di energia elettrica in grado di coprire l’intero fabbisogno dell’isola anche in alta stagione. 

Saranno previsti una smart grid e sistemi di accumulo per garantire la possibilità di diventare una vera smart city.

Sostenibilità ambientale e efficienza energetica

La Società elettrica conta di aprire uno sportello energia per i cittadini per sensibilizzarli sul tema della sostenibilità energetica, informarli sulla realizzazione di impianti fotovoltaici e termici e supportarli nella richiesta degli incentivi previsti dall’imminente decreto sullo sviluppo delle rinnovabili nelle isole minori. 

Lo sportello promuoverà anche la formazione di un gruppo di acquisto per i cittadini finalizzato all’acquisto degli impianti fotovoltaici e dei sistemi di accumulo.

Sono, inoltre, previsti investimenti in efficienza energetica, promozione di illuminazione LED e l’ammodernamento della rete in ottica smart grid.

L’edificio della vecchia centrale verrà ristrutturato e alimentato con energia fotovoltaica e sarà adibito a spazio pubblico con finalità sociali.

Informazioni su Redazione 447 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.