LED e OLED: le sorgenti luminose del nuovo secolo

copertina-libro-led-e-oled

copertina-libro-led-e-oledLED e OLED si confermano oggi come le sorgenti luminose del nuovo secolo e stanno gradualmente soppiantando i consolidati prodotti della tradizione illuminotecnica, diventando protagonisti di una nuova evoluzione nell’impresa di “governare” la luce artificiale nei suoi innumerevoli impieghi. Un’evoluzione che sta profondamente modificando il modo di progettare e di realizzare gli impianti d’illuminazione.

Per conoscere e comprendere le differenze salienti tra il vecchio e il nuovo, valutare il divario in tutti i suoi aspetti e spiegare con molti esempi illustrati che cosa realmente cambia nel progetto e nella realizzazione degli impianti, l’Editoriale Delfino ha recentemente pubblicato il volume di Gianni Forcolini “LED e OLED: le nuove tecnologie al servizio del lighting design”.

Alla vigilia del nuovo millennio, si affinano le ricerche sui materiali semiconduttori e nei primi anni del 2000 si producono i primi diodi luminosi, elementi in cui cambia il processo fisico di generazione della luce. Da questa nuova modalità discendono i caratteri distintivi delle nuove sorgenti luminose, oggetto d’indagine di questo libro, quelle specificità che, ai nostri giorni, stanno trasformando, come si è detto, il modo di concepire gli impianti d’illuminazione. Alcune caratteristiche sono assolutamente determinanti nell’aprire nuove prospettive in vari ambiti applicativi.

I LED appaiono come minuscoli punti brillanti e gli OLED sono sottili superfici luminose: è, quindi, naturale usarli entrambi in aggregazioni, dove lo stesso elemento è ripetuto lungo lo sviluppo di un modulo che, a sua volta, può essere connesso ad altri elementi simili.

Con le aggregazioni modulari si installano tipi e quantità di diodi per la potenza necessaria fino ad ottenere il flusso luminoso da distribuire nell’ambiente, come richiesto dal progetto, senza sprechi. I pesi e gli ingombri minimi, e le ridotte dimensioni permettono l’inserimento dell’impianto in spazi minimi, anche a contatto con i più comuni materiali, perché il calore generato è smaltito da dispositivi dissipatori, in piena sicurezza, grazie all’alimentazione in bassissima tensione.

LED e OLED emettono solo radiazioni visibili di una determinata colorazione, che si fondono in sintesi additiva. I colori possono essere miscelati fino a ottenere lo spettro desiderato, offrendo al progettista infinite possibilità. La sorgente luminosa diventa, così, la componente principale all’interno di un sistema da valutare complessivamente non solo in termini quantitativi, ma anche in ragione della qualità cromatica. Si aprono inediti orizzonti di forte stimolo per la creatività dei progettisti e si prospettano nuovi ambiti di attività per produttori, installatori, manutentori, operatori tecnici forniti di specifiche competenze e qualificazioni.
Non manca, al termine del volume, un richiamo alle principali Direttive e Norme che governano l’utilizzo di queste nuove sorgenti luminose.

 

Informazioni su Redazione 443 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.