Vademecum su come cambiare gestore dell’energia elettrica

vademecum-su-come-cambire-il-gestore-dell_energia-elettricaScegliere un nuovo operatore, da quando il mercato dell’energia è stato liberalizzato, è diventata un’operazione semplice e veloce. Bastano infatti pochi passaggi per effettuare il cambio del gestore, che solitamente si rivela vantaggioso e permette di approfittare delle migliori tariffe sul mercato e anche di risparmiare sulla bolletta.

Per molti consumatori si tratta però di una scelta difficile vista la grande varietà di gestori tra cui scegliere e la difficoltà di reperire di informazioni adeguate sulle varie opzioni in campo. Molte persone preferiscono quindi spendere di più per un servizio non in linea con le proprie esigenze pur di evitare un cambiamento che appare loro rischioso. In realtà, si tratta di un passaggio solitamente vantaggioso, l’importante è analizzare con attenzione le varie opzioni prima di scegliere, tenendo in considerazione vari aspetti oltre alla componente economica. Vediamo quindi per effettuare un cambio gestore dell’energia elettrica quali sono gli elementi da tenere in considerazione.

Tipologia di tariffe proposte

Oltre al costo vero e proprio è importante valutare anche quale tipo di offerte vengono proposte, in maniera che si possa optare per quella più aderente al proprio stile di consumo. Solitamente la scelta è abbastanza ampia, e include offerte a prezzo fisso o variabile, monorarie, biorarie o multiorarie. L’importante è partire dai propri consumi e capire quale offerta fa al caso nostro

Attenzione al cliente

In caso di problemi con la fornitura o in caso si necessitino chiarimenti è fondamentale avere la possibilità di stabilire un contatto diretto con l’azienda in maniera veloce. Nel caso dei gestori più attenti, gli utenti potranno fare riferimento al proprio consulente dedicato, una figura pronta a fornire aiuto e risposte a qualsiasi dubbio durante tutta la durata della fornitura.

Servizi extra e convenzioni

Alcuni gestori assicurano ai loro clienti numerosi vantaggi extra, come la possibilità di ricevere sconti e promozioni particolari presso i loro partner commerciali.

Rispetto dell’ambiente

Una questione da tenere ben presente è quella della sostenibilità e dell’impatto che la nostra fornitura energetica può avere sull’ambiente. Scegliere una fornitura verde permette infatti di incidere positivamente sul mondo in cui viviamo e sul futuro delle nuove generazioni.

Una volta che si è individuato il nuovo gestore di energia elettrica a cui affidarsi, il passaggio effettivo è veramente molto rapido. Basta infatti informare il nuovo trader che si vuole effettuare il passaggio e dal quel momento in poi le operazioni da eseguire diventano di sua competenza. Appena sottoscritto il nuovo contratto, infatti, la richiesta di chiusura della precedente fornitura verrà inviata dal nuovo operatore a quello vecchio, senza che il cliente debba occuparsi di niente.

L’operazione di passaggio da un trader all’altro è semplice e veloce e può rivelarsi molto vantaggiosa

Questa operazione, oltre ad essere semplice, è anche gratuita. Infatti il passaggio non costa niente, ad eccezione del costo del bollo e di eventuali depositi cauzionali richiesti dal nuovo operatore, cifra che comunque dovrà essere restituita alla fine del contratto di fornitura. Nel caso la cauzione venga richiesta, la sua cifra non è mai ingente: è stabilito infatti per legge non superi i 25 euro per consumi fino a 500 metri cubi annuali e 77€ per consumi tra 500 e 5.000 metri cubi all’anno. Per quanto riguarda i tempi, l’attivazione del nuovo contratto avviene solitamente nel periodo compreso tra 1 e 2 mesi dopo la firma del contratto e la data prevista dovrà essere comunicata dal nuovo gestore nel momento in cui avviene la firma stessa. Inoltre, al momento del passaggio, la fornitura non verrà assolutamente sospesa, il precedente gestore è tenuto infatti a garantire l’erogazione fino alla nuova attivazione.

Anche l’impianto di distribuzione non subirà interventi tecnici, il contatore non necessita di essere sostituito o modificato.
Poco prima che avvenga il passaggio, sarà effettuata una lettura del contatore in modo che il vecchio trader possa emettere la sua ultima bolletta. Da questo momento in poi i nuovi consumi saranno fatturati dal gestore appena scelto.

L’operazione di passaggio da un trader all’altro è dunque semplice e veloce e può rivelarsi molto vantaggiosa se si sceglie un fornitore affidabile ed economico.
Enegan Luce e Gas è uno di questi: un trader di energia 100% verde, certificata dalla Garania di Origine e che offre un risparmio tangibile e servizi personalizzati.
Scoprite di più sulla sua filosofia aziendale e sulle offerte su www.enegan.it

Informazioni su Redazione 440 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.