DM 37/08: indicazioni dal MISE sulle abilitazioni limitate

Il Ministero dello Sviluppo economico ha fornito alcuni chiarimenti relativamente alle possibilità che le imprese di installazioni impianti possano o meno essere abilitate ai sensi del DM 37/08 anziché per interi settori, anche per specifici ambiti di ciascun settore, le abilitazioni limitate

Pareri Mise DM 37/08

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha fornito alcuni chiarimenti circa la possibilità che le imprese di installazioni impianti possano o meno essere abilitate ai sensi del DM 37/08 anziché per interi settori, anche per specifici ambiti di ciascun settore, le abilitazioni limitate, a seguito di alcune richieste di Confartigianato Impianti e CNA Installazione Impianti.

DM 37/08: indicazioni dal MISE

Nella circolare  3717 del 13 marzo 2019 vengono fornite indicazioni relative a:

Lettera A (impianti di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione, utilizzazione dell’energia elettrica, impianti di protezione contro le scariche atmosferiche nonché gli impianti per l’automazione di porte, cancelli e barriere) può essere consentito di rilasciare sia un’abilitazione per l’intera lettera (l’impresa è nelle condizioni di poter svolgere l’attività di installazione di tutti gli impianti specificati) sia una abilitazione parziale, limitata ad una singola tipologia o più tipologie di impianti

Lettera B (impianti radiotelevisivi, le antenne e gli impianti elettronici in genere) e Lettera C (impianti di riscaldamento, di climatizzazione, di condizionamento e di refrigerazione di qualsiasi natura o specie, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e delle condense, e di ventilazione ed aerazione dei locali) può essere consentita un’abilitazione piena o limitata a singole tipologie di impianti

Per quanto riguarda la Lettera C è bene sottolineare che il MISE ha comunicato che l’attività relativa alla realizzazione delle opere di evacuazione dei prodotti della combustione e delle condense e di ventilazione ed aerazione dei locali non possa essere scissa rispetto all’intero settore o alla singola tipologia di impianti (cioè impianti di riscaldamento o di climatizzazione o di condizionamento o di refrigerazione) per il quale l’interessato fosse abilitato.
Questo significa che l’abilitazione all’installazione degli impianti di riscaldamento ricopre anche l’abilitazione alla realizzazione delle relative opere di evacuazione, di ventilazione e di areazione predette.

Lettera D (impianti idrici e sanitari di qualsiasi natura o specie) solo abilitazione piena

Lettera E (impianti per la distribuzione e l’utilizzazione di gas di qualsiasi tipo, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e ventilazione ed aerazione dei locali) solo un’abilitazione piena

Lettera G (impianti di protezione antincendio) solo abilitazione piena.

Resta ovviamente inteso che affinché un soggetto possa essere abilitato a svolgere l’attività di settore occorre che lo stesso abbia i necessari requisiti tecnico professionali.

Redazione
Informazioni su Redazione 806 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.